A huge collection of 3400+ free website templates www.JARtheme.COM WP themes and more at the biggest community-driven free web design site
  • 4
  • Men Of Genius
  • MARENGO
  • Revolution
  • Jarrive 21
  • Jarrive 7
  • Jarrive 1
Napoleon Europe Batailles

Zenit srl con Fondation Napoléon e Les Invalides, in collaborazione con il Comune di Udine e Civici Musei e l’Agenzia PromoTurismoFVG

Presenta

 

NAPOLÉON BONAPARTE

J’Arrive

Le cinque facce del trionfo

Ex Chiesa di San Francesco

 UDINE – Largo Ospedale Vecchio

Dal 3 dicembre 2016 al 26 febbraio 2017

 

DALL’ASCESA ALL’ESILIO, DA SOLDATO A IMPERATORE A LEGGENDA, LA STORIA DI NAPOLEONE RIVIVE CON LA MOSTRA “J’ARRIVE, LE CINQUE FACCE DEL TRIONFO

 

PER LA PRIMA VOLTA IN EUROPA, A UDINE L’ESPOSIZIONE CHE RACCONTA LA VITA DELL’UOMO CHE HA CAMBIATO LA STORIA DELL’UMANITÀ

 

Da più di due secoli il suo nome affascina, stupisce e sorprende. Ancora oggi è il personaggio storico che suscita maggiore interesse in tutti i continenti e il più conosciuto dopo Gesù Cristo. Il suo nome è Napoleone Bonaparte. Sta per arrivare a Udine uno straordinario evento che celebra la figura di questo grande personaggio, indissolubilmente legato al Friuli Venezia Giulia, dove ha firmato lo storico trattato di Campoformido nel 1797, trattato che segnò la fine della Repubblica di Venezia e che vede proprio nel 2017 il 220° anniversario dalla sua stipula. 

 

J’Arrive – Napoleone Bonaparte, le cinque facce del trionfo”, è l’esposizione dedicata alla vita di uno dei personaggi che maggiormente ha influenzato la storia dell’umanità, Napoleone Bonaparte. Già capace di totalizzare oltre 700 mila visitatori a San Paolo (Brasile), Astana (Kazakistan) e Melbourne (Australia), “J’Arrive” sbarca per la prima volta in Europa a Udine, per l’organizzazione di Zenit srl, con Fondation Napoléon e Les Invalides, in collaborazione con il Comune di Udine e i Civici Musei e l’Agenzia PromoTurismoFVG. La mostra sarà visitabile all’Ex Chiesa di San Francesco dal 3 dicembre 2016 al 26 febbraio 2017 con i seguenti orari: il venerdì e sabato dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00 e la domenica dalle 10.00 alle 18.00. La settimana dal 5 all’11 dicembre la mostra sarà aperta tutti i giorni, con orario continuato nelle giornate di giovedì 8 e domenica 11. Seguiranno altre aperture straordinarie durante tutto il periodo natalizio. Tutte le informazioni su www.azalea.it

 

J’Arrive” propone al pubblico una straordinaria collezione di oggetti originali dell’epoca e personali di Napoleone. Oggetti, armi, uniformi, documenti che evocano diversi aspetti della vita del condottiero, dai trionfi militari alla sua vita strettamente intima e privata, restituendo un quadro a tutto tondo della società e del costume dell’età napoleonica.

 

Uno dei fascini principali del Friuli Venezia Giulia sta nel fatto che, sebbene piccolo e talvolta considerato ai margini, ha spesso fatto da palcoscenico alla storia dell'Europa – commenta Federico Pirone, Assessore alla Cultura del Comune di Udine –pensiamo al trattato di Campoformido per esempio, firmato quasi 220 anni fa, le cui clausole ebbero una dimensione storica di livello continentale che interessò direttamente e indirettamente buona parte degli stati d’Europa modificandone profondamente le prospettive politiche. Questa avvincente esposizione – conclude Pirone - esplicita questo legame e ci introduce alla scoperta di un personaggio unico del nostro passato come Napoleone”.

 

L’esposizione trasporterà il pubblico in un viaggio attraverso le cinque fasi della consacrazione di Napoleone, le cinque facce del suo trionfo appunto, che includono anche quella del suo esilio. Il soldato, il generale, il console, l’imperatore, l’esiliato, un viaggio che parte dalla Rivoluzione Francese del 1789 e termina con la morte di Napoleone. Il pubblico avrà la rara opportunità di vedere questa incredibile collezione che contribuirà alla ricostruzione di luoghi, avvenimenti, battaglie, e documenti originali che permetteranno di conoscere la storia che si cela dietro ogni oggetto. Per tutto il percorso si sviluppano poi le sezioni su Napoleone innovatore, che descrivono l’eredità da lui lasciata al mondo, dalla scoperta della Stele di Rosetta (da cui nasce l’egittologia), al Codice Civile , dall’istituzione dei licei, al consiglio di stato , dalla numerazione delle strade fino alle prime sperimentazioni sul cibo in scatola. Per la prima volta a livello mondiale, grazie ad una tecnica innovativa di ricostruzione facciale, verrà esposto un napoleone in 3D che mostrerà al visitatore le vere sembianze dell’imperatore nel corso della sua vita.

 

Fra i pezzi esposti, tutti provenienti dalla Fondation Napoléon, troveremo il fucile da caccia che Napoleone donò al capitano Besson nel 1815, un orologio da tasca in oro, argento, diamanti e perle appartenuto alla famiglia di Napoleone, il leggendario “chapeau” che ha reso immortale Napoleone – si dice che la sola sua vista bastasse a mettere in fuga gli eserciti avversari - e una copia originale del Codice Civile Francese del 1804, tutti pezzi di valore inestimabile. Non mancheranno testimonianze relative al Napoleone condottiero: la celebre Battaglia di Marengo è evocata dalla grande tela di Boze, Lefevre e Vernet e dall‘uniforme che Napoleone indossò, pezzo anche questo di rarità assoluta. 

Significativa è la presenza di porcellane, tra cui il vaso “fuseau” della manifattura di Sèvres, con il ritratto di Napoleone incoronato, donato dell’imperatrice Maria Luisa alla moglie del maresciallo Ney, Eglé Auguié, come regalo di Natale del 1813. Di grande valore anche il gruppo di 19 piatti appartenenti al servizio personale dell’imperatore, due dei quali decorati con scene della visita di Napoleone a Venezia nel 1807, il suo ingresso in città e la regata sul Canal Grande. L’ultima sezione della mostra è dedicata all’epilogo della straordinaria vicenda napoleonica, con alcuni oggetti personali che ricordano gli anni di Sant’ Elena come ilnécessaire dentaire” (Napoleone era attento alla cura dei denti) e il “nécessaire de portemanteau” (con l'occorrente per la toilette) utilizzato ad Austerlitz. Presenti anche gli appunti, poco conosciuti, delle lezioni di inglese intraprese da Napoleone durante l'esilio. La mostra si conclude con la minuziosa ricostruzione della tomba di Napoleone, attualmente posta al museo Les Invalides di Parigi, che ogni anno richiama milioni di visitatori.

Napoléon “J’Arrive” narra di un sorprendente viaggio attraverso la vita dell’uomo che cambio il mondo, dall’ascesa al potere - con storie ed aneddoti poco conosciuti - ai trionfi, e all’esilio finale, un percorso audioguidato che permetterà al visitatore di vivere la leggenda di uno dei più grandi condottieri della storia dell’umanità.

 

L’allestimento della mostra è articolato e suggestivo e si sviluppa su una superficie di oltre 800 metri quadrati. Pareti in alluminio rivestite in tessuto scandiscono le aree espositive, formate da una serie di moduli flessibili, che creano di volta in volta diverse ambientazioni. Percorrendo la mostra il visitatore ha dunque la sensazione di trovarsi immerso in epoche e contesti differenti, grazie ad un allestimento inclusivo, di forte impatto visivo ed emozionale, che valorizza gli oggetti esposti e facilita la fruizione dei contenuti. Il percorso espositivo, realizzato da ABS Group e Don Stop, è inoltre arricchito da installazioni multimediali, che rendono la visita ancora più coinvolgente e appassionante. In particolare, nella sezione che racconta le gesta militari del generale Napoleone, alcuni schermi integrati nelle pareti in tessuto consentono di rivivere le battaglie che hanno reso celebre il suo esercito. Tutte le informazioni su: www.azalea.it.

CALENDARIO APERTURE

 

Aperture: di seguito il calendario diviso per mese.

Orari: Il venerdì e sabato dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00

La domenica orario continuato dalle 10.00 alle 18.00

Aperture Straordinarie:

5 dicembre: 10.00 - 13.00 e 15.00 – 18.00

6 dicembre: 10.00 - 13.00 e 15.00 – 18.00

7 dicembre: 10.00 - 13.00 e 15.00 – 18.00

8 dicembre: continuato 10.00 – 18.00

22 dicembre: 10.00 - 13.00 e 15.00 – 18.00

23 dicembre: 10.00 - 13.00 e 15.00 – 18.00

24 dicembre: 10.00 - 13.00 e 15.00 – 18.00

25 dicembre: pomeridiana 15.00 – 18.00

26 dicembre: pomeridiana 15.00 - 18.00

27 dicembre: 10.00 - 13.00 e 15.00 – 18.00

28 dicembre: 10.00 - 13.00 e 15.00 – 18.00

29 dicembre: 10.00 - 13.00 e 15.00 – 18.00

1 gennaio: pomeridiana 15.00 – 18.00

2 gennaio: 10.00 - 13.00 e 15.00 – 18.00

3 gennaio: 10.00 - 13.00 e 15.00 – 18.00

4 gennaio: 10.00 - 13.00 e 15.00 – 18.00

5 gennaio: 10.00 - 13.00 e 15.00 – 18.00

6 gennaio: continuato 10.00 – 18.00

DICEMBRE

 

 

 

 

 

 

Lun

 

5

 

 

26

 

Mar

 

6

 

 

27

 

Mer

 

7

 

 

28

 

Gio

 

8

 

22

29

 

Ven

 

9

16

23

30

 

Sab

3

10

17

24

31

 

Dom

4

11

18

25

 

 

GENNAIO

 

 

 

 

 

Lun

 

2

 

 

 

Mar

 

3

 

 

 

Mer

 

4

 

 

 

Gio

 

5

 

 

 

Ven

 

6

13

20

27

Sab

 

7

14

21

28

Dom

1

8

15

22

29

FEBBRAIO

 

 

 

 

Lun

 

 

 

 

Mar

 

 

 

 

Mer

 

 

 

 

Gio

 

 

 

 

Ven

3

10

17

24

Sab

4

11

18

25

Dom

5

12

19

26

 

 

 

 

 

Prezzi:

Ingresso Intero € 10,00

Ridotto Bambini (Under 8) € 8,00

Ridotto Gruppi (minimo 11 persone) € 8,00

Biglietti in vendita sul circuito Ticketone e alle biglietterie della mostra.

PER INFORMAZIONI:

Azalea.it tel. +39 0431 510393 – www.azalea.itThis email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

UFFICIO PROMOZIONE E COMUNICAZIONE: 

Giovanni Candussio tel. +39 348 9007439 – This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

NAPOLEON BONAPARTE

“J’ARRIVE” The Exhibition. Napoleone di Buonaparte, born in Corsica, August 15th of 1769, is one of the most controversial and celebrated political figures in Western history, and one of the greatest military commanders and strategist of all time. At the age of 26 he was given command of the “Army of Italy” and to this day his military strategy and know-how are studied by military academies around the world. Napoleon´s (as he came to be known) impact in Europe and the Western world did not limit itself to be about just his military conquests and prowess but also his civil footprint, as he brought long term impact liberal reforms to the countries he conquered. His long-lasting legal achievements were, undoubtedly, highlighted by the so-called “Napoleonic Code” - adopted in various forms by a quarter of the world’s legal system spanning from Asia to America. After his escape from the Island of Elba in 1815 and taking over the government, the “Seventh Coalition” Allies defeated Napoleon at the battle of Waterloo. After his capture by the British Army he was imprisoned on the remote Island of Saint Helena, passing away at the age of 51 in 1821. In 1840, more than a million people witnessed the return of his remains to Paris where it still resides at Les Invalides. This exhibition will show the trajectory of Napoleon spanning from his years as a military student to the coronation as Emperor and to his final days. The audience will be immersed throughout a series of galleries replicating the late 18th century scenario sided with original artefacts and paintings – resulting in a truly sensorial way of bringing his story to life. The J´Arrive Exhibition was made possible through the careful and dedicated curatorial support and incredible collection of objects from the Fondation de Napoleon, the academic credibility sustaining the texts and an array of the most relevant objects strengthening the story we present - making this exhibition a unique opportunity to get to know Napoleon and his place in world history. The exhibition has been designed referring to Napoleon's tomb at Les Invalides in Paris. The exhibition is divided into areas where Napoleon is represented in all periods of his rise to power. These Areas will be 7 remembering Napoleon as: - Soldier - Console - Emperor - General - Exile In the middle of each area will be represented in scale 1: 1 of the Napoleon era. Apart from these areas there will be a room where visitors can perceive the emotional sense of fear, as they were in the middle of a battlefield. You will hear the drums of the cavalry, rifles, cannons and the advance of the cavalry, accompanied by videos and exciting effects. The final area will correspond to the explanation of the tomb at Les Invalides, shrouded by the mystery of death at St. Helena. The exhibition will have a honeycomb structure such as Napoleon thought his empire was to be a symbol of unity. The bee was dear to Napoleon because it is assumed that he had chosen as a symbol to create a form of link with the Merovingian dynasty. In fact, just in the tomb of King Childeric was found bee gold. But even in the civilization of ancient Egypt the bee had a prominent place in the symbolism of power, including that of obedience and loyalty. The flag of Elba Napoleon was a great success so that, as he writes Pons de l'Herault in "Souvenirs et anecdotes de l'Ile d'Elbe", was hailed even by Barbary pirates, that passage in the Tyrrhenian Sea in it saw the symbol their warrior hero, Napoleon himself.